Il processo di catalogazione

Tutto il materiale che arriva in Cineteca, una volta digitalizzato, deve poter essere rintracciabile nel database per un utilizzo futuro. A questo scopo il processo di catalogazione dei materiali risulta particolarmente importante: per studi, ricerche storiche, antropologiche e non solo.

La fase di catalogazione rende dunque concreto lo scopo della digitalizzazione. Infatti, questa procedura d’indagine dati, avviene solo dopo aver inventariato, ispezionato e riparato ed infine digitalizzato tutti i materiali.

La rintracciabilità dei contenuti digitalizzati può avvenire solo attraverso un’accurata catalogazione.

Questa procedura è affiancata da un software di inserimento metadati che ci permette di creare una descrizione dettagliata di ogni contenuto migrato in digitale.

Si tratta di una vera e propria ricerca, di un approfondimento e di uno studio delle immagini. Molti materiali che arrivano in Cineteca non sono datati, sono privi di qualsiasi informazione che possa identificare il contenuto.

Dunque la catalogazione è una procedura cardine e delicata.  Ma è solo grazie a questo processo di catalogazione dei materiali che si riesce a dare corpo e consapevolezza anche a quei contenuti dapprima privi di informazioni.

 

Il processo di catalogazione rappresenta solo l’ultimo step di una lunga lavorazione. Una lavorazione che permette al materiale obsoleto di essere nuovamente fruibile. Scopri tutti gli step della lavorazione.

Category
Ricerca e utilizzo, Servizi