Cineteca del Veneto

Salvare dall’oblio il patrimonio storico – culturale audiovisivo

e condividerlo con le generazioni presenti e future

Questo il sogno e l’ambizione della Cineteca del Veneto che da anni si occupa di restaurare, di conservare e di far riscoprire ampi capitoli di storia attraverso le immagini del tempo. Sia che si tratti della documentazione visiva di episodi di storia e di cronaca. Sia che si tratti delle piccole grandi testimonianze di filmini familiari: preziosi ricordi che documentano usi e costumi più o meno lontani nel tempo.

Digitalizzazione Patrimonio storico e culturale audiovisivo, tavolo di ispezione
giuntatrice catozzo 35mm digitalizzazione patrimonio audiovisivo

La Cineteca del veneto nasce da una passione

Punto di partenza di questo lavoro ciclopico l’intuizione di Tarcisio Basso sul valore storico degli archivi in generale e di quelli privati in particolare: diari per immagini e suoni di un passato che fa parte indelebilmente della nostra storia. Al suo fianco, il figlio Marco raccoglie la provocazione e inizia molto presto con le primissime digitalizzazioni di fotografie e videocassette.

 

L’entusiasmo aumenta ad ogni archivio recuperato tanto da diventare una sorta di missione. Iniziano ad arrivare le prime pellicole e cresce il team: si aggiunge Benedetta Bellesia, una giovane professionista cresciuta respirando aria di moviola fra il laboratorio “L’immagine ritrovata” di Bologna e la cineteca di famiglia. Ed iniziano a crescere anche le acquisizioni. Attraverso la decennale esperienza di una altro professionista, Lucio Carretta, oltre a fotografie, diapositive e pellicole anche videocassette e nastri magnetici diventano nuovamente fruibili. Tutto materiale che necessita di essere restituito a nuova vita: è qui che entra a far parte dello staff Giorgio Piva. Un team, quello della Cineteca del Veneto in continua evoluzione e animato dalla stessa passione per salvare e condividere con le generazioni future il Patrimonio audiovisivo dal suo inevitabile degrado.

Recupero del patrimonio culturale audiovisivo

Recupero

La Cineteca del Veneto recupera tutti quei materiali che nel corso della storia sono divenuti obsoleti. Apre le sue porte e i suoi spazi, non solo al vecchio materiale audio e video, ma anche alle attrezzature audiovisive datate. Chiunque può contribuire: ogni archivio permetterà di tramandare un pezzo di storia.

digitalizzazione del patrimonio culturale audiovisivo

Digitalizzazione

Ci occupiamo di migrare su supporto digitale qualsiasi tipo di materiale, da videocassette a registrazioni audio, da nastri magnetici da pollice a pellicole. In seguito al restauro fisico, il materiale passa alla digitalizzazione. È grazie a questo passaggio che i contenuti sono resi accessibili alle nuove tecnologie.

condivisione del patrimonio culturale audiovisivo

Condivisione

Importante per la Cineteca del Veneto è divulgare e rendere accessibile agli utenti tutto quel materiale che si dimostra culturalmente e storicamente rilevante. La storia è di tutti e il nostro obiettivo è rendere il nostro lavoro sempre accessibile e consultabile. Fra i canali pensati per la diffusione la piattaforma gratuita TecaTV.