Cinegiornale Obiettivo 87 – SPECIALE VAJONT

Sorgente: Pellicola 35mm, sonoro ottico integrato, bianco e nero.

Produzione: 9 Ottobre 1963 – Italia. 

Speciale Vajont – La strage

Dall’alto sembra estranea la sciagura del Vajont. Nemmeno il Cadore sembra più il Cadore e la valle e il Piave sembrano diversi in questa geografia sconvolta dalla morte. Dall’alto si getta lo sguardo su un disastro che pare lontano migliaia di chilometri dalla nostra pietà. Un disastro che non riesce a rappresentarsi, a diventare umano. La diga è ancora più bianca, il lago gonfio e lucido di sole è diventato più piccolo, immiserito dalla catastrofe. Sembra un disastro estraneo e lontano, asiatico, e invece è accaduto fra noi, fra la nostra gente, fra le nostre montagne. Qui, nel Cadore, nella valle del Piave dove la natura ha impastato di fango il paesaggio e i morti.

Qui, nel Cadore, nella valle del Piave dove la natura ha impastato di fango il paesaggio e i morti

Sono qui, sotto le case che non ci sono più in un cimitero uguale e senza croci. Qui c’era una casa e una famiglia, qui c’era Longarone, un paese con tante famiglie, tanti uomini, tante donne, tanti bambini. Non è rimasto niente. Qui sono venuti gli uomini per soccorrere ma non c’è nessuno da soccorrere in un cimitero. Qui è venuto il prete per benedire, è venuta la suora per consolare, il medico per curare, ma non c’erano moribondi da benedire, disperati da consolare o malati da assistere. C’era solo da scavare e cercare i corpi, muovendo la terra con i picconi, tagliandola con i bulldozer.

speciale vajont

C’erano vivi e morti e il bilancio della sciagura del Vajont era tutto in questa sottrazione. Crudele e senza speranza

I superstiti cercavano i loro morti senza riconoscerli, soffrendo davanti ogni barella. Davvero come una grande famiglia. La morte era giunta improvvisa di notte, mentre tutti dormivano nella valle. Non c’erano testimoni, solo piccole grandi storie da raccogliere.

La pellicola fa parte del patrimonio storico cinematografico conservato nella Cineteca nell’Archivio dei Cinegiornali di Attualità; è possibile guardare l’intero cinegiornale registrandosi gratuitamente sulla piattaforma tecatv.com.

Category
Cinegiornale di Attualità