Di seguito le notizie presenti nel cinegiornale di attualità Obiettivo 79

Digitalizzazione a cura di Cineteca del Veneto e Running TV.

Guarda il cinegiornale gratuitamente su TecaTV

Sorgente: pellicola 35mm, sonoro ottico integrato, bianco e nero.

Produzione: Italia – 1963.

Francia: le chiese da antichi luoghi di rito a rimesse per commercianti

Cinegiornale Obiettivo 79: Le chiese come rimesse per i commercianti. Avranno anche detto “Absit iniuria”, ma è comunque stupefacente scoprire come i francesi abbiano radicalmente mutato la funzione di molte delle loro chiese per adattarle alle esigenze della vita commerciale. Quella che fu la chiesa di Saint Valérien è diventata adesso un mercato coperto. La varietà dei pezzi esposti e il giro di interessi fra le navate ricordano l’ingiuria dei mercati del tempio. Secondo i francesi, però, non bisogna vedere in questa trasformazione una espressione di paganesimo. In Francia, si è detto, si tratta di fenomeni frequenti accentuatasi dopo la Rivoluzione quando molti dei templi divennero di proprietà di commercianti e artigiani. Come è successo anche in un paesino dalle parti di Parigi a Senlis dove di una chiesa se ne è fatta addirittura una rimessa, l’officina di un meccanico, il locale di un carrozziere. Di fronte all’invasione di questi fenomeni di riadattamento in Francia si è levato un coro di proteste ma sono rimaste senza risposta. Gli antiquari hanno continuato a vendere oggetti preziosi, le merciaie i loro articoli, i salumieri le loro salsicce, i carrozzieri di Senlis infine hanno continuato a dipingere le loro auto. Per loro che in una chiesa si facciano affreschi o verniciature il risultato è del tutto indifferente.

Come ogni anno l’estate arriva e porta con sé la voglia di mare e di vacanza!

Cinegiornale Obiettivo 79: Via in processione al mare! Auto dietro auto, utilitaria dietro utilitaria. Comincia così la domenica della buona gente su una delle nostre spiagge più meridionali. Dopo una corsa piena di suspense – c’è sempre il pericolo che la sedia a sdraio o l’ombrellone cadano in testa a chi sta tentando il sorpasso – si arriva sul Lido sospirato. Si piantano le tende finalmente e non è soltanto un modo di dire. C’è una popolosa promiscuità dove i corpi si contendono un metro di sabbia e uno spicchio di sole: c’è papà, mamma, la figlia, il fidanzato della figlia che ha aspettato l’estate per vederla spogliata, il cane che non si vede perché in questo momento è in acqua e la suocera. Finalmente la