Di seguito le notizie presenti nel cinegiornale di attualità Obiettivo 49

Digitalizzazione del Cinegiornale a cura di Cineteca del Veneto e Running TV.

Guarda il cinegiornale gratuitamente su TecaTV

Sorgente: pellicola 35mm, sonoro ottico integrato, bianco e nero.

Produzione: Italia – 1963.

20 gennaio 1963: Papa Giovanni XXIII proclama Santo il Sacerdote romano Vincenzo Pallotti

Cinegiornale Obiettivo 49: Con un solenne panegirico Papa Giovanni XXIII ha proclamato Santo in Vaticano il Sacerdote romano Vincenzo Pallotti. Il Pontefice, che era giunto nella grande Basilica sulla sedia gestatoria, preceduto dal corteo del clero regolare e secolare, parlando del nuovo Santo, vissuto nella prima metà del secolo scorso, ha detto: San Vincenzo Pallotti è chiamato attraverso la sua glorificazione a rinnovare il fervore di una attività pastorale estesa a tutti i settori della vita e principalmente a quelli che sfuggono all’azione ordinaria e immediata del parroco e del sacerdote in cura d’anime. Successivamente sono stati offerti al Pontefice tortore e altri uccelli canori che con il loro simbolismo tramandano la mistica caratterizzazione della solenne cerimonia. Riferendosi all’opera di apostolato dei sacerdoti, il Papa ha poi detto: Ciascuno dal posto assegnatoli dalla volontà di Dio deve spendere sé stesso per moltiplicare le cure più preziose per il trionfo del regno suo.

Un incidente ferroviario e uno aereo. Due disgrazie che potevano diventare tragedia

Cinegiornale Obiettivo 49: Al di là della galleria fra Attigliano e Alviano, questa frana ha fatto deragliare un treno sulla Roma – Firenze. Quattro vetture sono precipitate nella scarpata fiancheggiante la ferrovia. La prima è rimasta tagliata in due, altre si sono adagiate sui binari come giocattoli. Il locomotore ha cozzato contro la frana che ha bloccato la corsa del treno provocando il deragliamento. In questi sacchi rovesciati c’erano due miliardi di lire, depositi della sede milanese della Banca d’Italia trasferiti a Roma. Tutti i valori sparsi tra le lamiere contorte sono stati recuperati dalle forze di polizia. Il traffico ferroviario sulla linea è stato ripristinato soltanto dopo 45 ore. Sempre nella stessa giornata, una giornata decisamente nera, un jet militare americano è precipitato su un campo alla periferia di Roma, tra l’Appia antica e la nuova. I due ufficiali che erano a bordo dell’aereo rimasto senza carburante sono riusciti a salvarsi lanciandosi con il paracadute. I due piloti erano in missione e provenivano dalla base americana di Baden. Al di qua della carreggiata e oltre questi alberi, c’erano abitazioni e contadini. Qualche metro più in là l’aereo si sarebbe schiantato su una casa. Un piccolo errore del caso e sarebbe avvenuta una tragedia.

Milano, gennaio 1963: Gli editori Fabbri accolgono in Italia i due studenti newyorchesi vincitori della borsa di studio per l’Accademia di Brera

<