Di seguito le notizie presenti nel cinegiornale di attualità Obiettivo 102

Digitalizzazione del Cinegiornale a cura di Cineteca del Veneto e Running TV.

Guarda il cinegiornale gratuitamente su TecaTV

Sorgente: pellicola 35mm, sonoro ottico integrato, bianco e nero.

Produzione: Italia – 1963.

Roma. Mariano Rumor viene eletto nuovo segretario politico della Democrazia Cristiana

Cinegiornale Obiettivo 102: Il consiglio nazionale della Democrazia Cristiana ha eletto l’Onorevole Mariano Rumor Segretario politico del partito chiamando alla vicesegreteria gli Onorevoli Forlani e Scaglia. Come è stato annunciato nel corso della seduta conclusiva, il Consiglio Nazionale nello spirito delle decisioni adottate nella sessione del 2 Agosto 1963, convinto della permanente validità della politica di centro – sinistra, del suo contenuto rinnovatore e della sua capacità di sostenere con pieno successo la sfida democratica al Comunismo, impegna il partito ad approfondirne e ad estenderne responsabilmente l’applicazione nel paese e a promuoverne altresì l’affermazione nella coscienza popolare attraverso una rinnovata capacità di presenze e di iniziative della Democrazia Cristiana nella società nazionale. L’Onorevole Rumor, che subentra all’Onorevole Moro, è nato a Vicenza 49 anni fa, è stato sottosegretario e quindi Ministro dell’Agricoltura. A lui, infatti, è legata l’iniziativa del Piano Verde. Nel ’59, dopo il Congresso di Napoli, resse la segreteria politica della Democrazia Cristiana insieme a Zoli, Piccioni e Gui. Nel governo Leone è stato inoltre Ministro dell’Interno.

27 gennaio. Il Cancelliere della Repubblica federale tedesca Ludwig Erhard in visita a Roma

Cinegiornale Obiettivo 102: Possa questa mia visita a Roma contribuire all’unità europea. Questa dichiarazione resa alla partenza da Bonn esprime il significato del viaggio in Italia del Cancelliere della Repubblica federale tedesca Ludwig Erhard. Nel corso della sua permanenza a Roma, il Cancelliere tedesco che qui vediamo accolto alla stazione ostiense di Roma dall’Onorevole Moro e da altre personalità di governo, ha avuto colloqui con il Capo dello Stato e con il Presidente del Consiglio sui principali problemi della politica generale. Di particolare interesse è stato l’esame dei problemi comuni ai due paesi. Per quanto riguarda l’emigrazione, da parte italiana sono state fatte presenti le nostre esigenze per la sistemazione dei lavoratori italiani in Germania. Da ambo le parti è stata riconosciuta, inoltre, l’esigenza dello sviluppo economico all’interno dei singoli paesi nell’intento di consentire al mercato comune di raggiungere i propri obiettivi. Erhard ha quindi espresso la speranza che il popolo italiano e quello tedesco si rendano consapevoli ancora una volta del loro compito, quello appunto di costituire con i popoli vicini un’Europa finalmente unita.